OPINIONE Letto 2766  |    Stampa articolo

“Silvio se ne è andato e non ritorna più ”...

Franco Bifano
Foto © Acri In Rete
Lo so, non era Silvio il protagonista della canzone della Pausini ma un certo Marco. Sono storie diverse. Quella di Marco, era la rottura di un idillio tra due fidanzatini, quella di Silvio con la Nazione è stata la rottura di un matrimonio. Quella di una larga fetta di italiani con Silvio è stata invece un'altra gran' rottura……non certo di matrimonio.
L'altra sera, durante il percorso che lo portava al Quirinale per formalizzare le dimissioni, alcune migliaia di cittadini hanno voluto ribadirglielo con qualche affettuoso saluto (Buffone!) e qualche amorevole consiglio (Fatti processare!).
Il nostro "eroe" ha fatto sapere, tramite un video messaggio, che le dimissioni sono state un atto di generosità (nientemeno!) in quanto mai sfiduciato. Certo, formalmente il Parlamento, dove pullulano gli Scilipoti, non lo aveva ancora fatto, però è da un pezzo che l'Europa e i mercati gli avevano tolto la fiducia, ammesso che gli fosse stata mai concessa, basta ripensare a quella memorabile conferenza stampa con la Merkel e Sarkozy, alla loro mimica facciale ed a quel sorriso (beffardo) che ha divertito il mondo.
Non si può dire che, per restare a galla, non le abbia tentate proprio tutte, compreso una patetica letterina che, con tanto amore, aveva scritto e portato al G20 tenutosi in Francia. Era piena di buoni propositi, un po' come quelle che i bambini birichini scrivono sotto le feste a Babbo Natale (prometto che farò questo, che mi impegno a fare quest'altro). In Italia da 17 anni andava avanti a furia di promesse (faremo il ponte sullo stretto, abbasseremo le tasse, un milione di posti di lavoro). In Europa sono un tantino più esigenti, ed alle promesse preferiscono i fatti. E' gente strana quella europea, diffidente, magari anche comunista. Non ci sarebbe da meravigliarsi, i comunisti sono dappertutto. Persino Babbo Natale potrebbe essere uno di loro, altrimenti perché avrebbe scelto quello sgargiante vestito rosso? Non si potrebbe parlare con il fido Ghedini, per una bella leggina su misura, così lo leviamo di torno? Una leggina del tipo: "Nel periodo natalizio chiunque venga sorpreso a girare sui tetti o a scendere per i comignoli con abiti di colore non in linea con lo stile sobrio della Nazione sarà portato in questura per la verifica del permesso di soggiorno. Qualora risultasse clandestino, saranno sequestrati: pacchi doni, eventuali animali al seguito (renne) nonché mezzo di trasporto (slitta), sempre che non dichiari di essere nipote di Mubarak."
C'è da scommettere che il Parlamento avrebbe votato anche una stupidata come questa pur di non dispiacere al Capo.
Molti hanno sostenuto che, tranne a Roma, non si sia festeggiato da nessuna altra parte. Balle! Non si sarà festeggiato in piazza, ma le alternative non sono mancate. Io, che sono per lo più astemio, quella sera insieme ad alcuni amici, ho preso parte alla festa del vino novello. Mamma mia che serata! Mai fidarsi del vino soprattutto quando è buono. Dopo, tornando a piedi verso casa, ero attraversato da una piacevole, quanto contagiosa ed intrigante sensazione di euforia. Ho pensato fossero gli effetti del novello o magari l'aria fresca della sera. Poi però la mente si è spostata a Roma ed ho capito che tutto era dovuto semplicemente all'eco delle notizie confortanti provenienti dalla tv che, attraverso alcune finestre aperte, si diffondevano nell'aria come una sorta di inebriante melodia. Berlusconi si è dimesso, comunicava il Quirinale. Non era neanche mezzanotte eppure sembrava l'alba di un nuovo giorno.

PUBBLICATO 19/11/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4000  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3605  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3803  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3960  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3443  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto