POLITICA Letto 2782  |    Stampa articolo

PSC. Cervellati inadempiente, l’amministrazione comunale gli revoca l’incarico

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Il rapporto tra il comune e l'architetto bolognese, Pier Luigi Cervellati, è terminato nel peggiore dei modi. Ovvero, con diffide, citazioni in giudizio e revoche. L'amministrazione comunale, guidata da Trematerra, ha deciso di revocare l'incarico al professionista incaricato di redigere il Psc, piano strutturale comunale. Nominato nel 1994, dall'allora sindaco Zanfino, Cervellati ed il comune non sono riusciti a trovare un accordo riguardo l'atto che interessa lo sviluppo urbanistico della città e del territorio. Ben diciassette anni, quindi, non sono bastati e non sono riusciti nell'impresa i sindaci che si sono avvicendati; Zanfino, Rocco, Tenuta e Coschignano. L'ultimo, Trematerra, ha usato le maniere forti e con la delibera di giunta dello scorso ventisei ottobre, ha autorizzato il responsabile del settore urbanistica alla risoluzione "per inadempienza contrattuale in base alla convenzione del sei dicembre 2010."
In realtà, alla base della rescissione del contratto, ci sarebbe anche un accordo non rispettato da Cervellati che, per il rinnovo dell'incarico del dicembre 2010, avrebbe dovuto rinunciare ad ogni compenso non ancora ricevuto relativo alla convenzione del gennaio 2007 ma soprattutto avrebbe dovuto rinunciare ad ogni azione legale intrapresa contro il comune, in particolare all'atto di citazione del 19/12/2007. Tutto ciò, a quanto pare, non è avvenuto. Il comune, infatti, ha verificato che risulta ancora pendente presso il tribunale di Cosenza il suddetto procedimento civile sebbene siano trascorsi undici mesi dalla stipula della convenzione e nonostante le tante diffide.
Non solo, Cervellati sarebbe inadempiente anche per quanto riguarda gli aspetti puramente professionali. Egli, difatti, non avrebbe ottemperato agli obblighi previsti dall'articolo 7 della convenzione circa tempi e termini della consegna del materiale richiesto. Cervellati non avrebbe consegnato, entro la data prevista, gli atti del Psc che dovevano servire per la conferenza con i cittadini, per la discussione in consiglio comunale e per la conferenza di pianificazione con gli altri enti. Un danno non di poco conto, secondo l'attuale amministrazione che ha inteso revocare l'incarico al professionista anche in virtù del fatto che sia Provincia che Regione hanno chiesto, di recente, notizie circa le fasi di redazione del Psc. Il comune, quindi, vuole accelerare per rispettare le scadenze e, ora, sarà costretto a dotarsi di nuove professionalità che possano garantire, finalmente, la redazione del nuovo Psc atteso da trenta anni.

PUBBLICATO 21/11/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 3718  
Approvato l’assestamento di bilancio ma l’opposizione chiede le dimissioni del sindaco
L’assestamento di bilancio va in aula per la sua approvazione ed alla fine lo vota solo la maggioranza, ovvero Pdl, Udc e Psi, contrari IdV e Pd. Sull’argomento ha relazionato l’assessore al ramo, A ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3337  
Valle Grecanica - Fc Acri: 1 - 1
Nemmeno oggi per la Valle Grecanica è arrivata la vittoria che manca addirittura da dieci giornate ma contro la capolista Acri non si poteva fare di più. Nel derby calabrese la ruota si ferma sul pa ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3393  
Consumo di alcol in aumento
A Palazzo Sanseverino-Falcone, convegno sui giovani e le dipendenze organizzato dal Comune. In molti fanno uso di cannabis, ma c’è un netto distacco dalle droghe “pesanti”
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3692  
Prove d’evacuazione a scuola
L'istituto Comprensivo di Là Mucone era una delle quattro scuole pilota della provincia di Cosenza, scelte dalla Prefettura, per la prova di evacuazione degli studenti dal proprio edificio scolastic ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3115  
Dimensionamento scolastico, protesta anche Là Mucone
Dopo San Giacomo, anche Là Mucone protesta per la delibera di giunta con la quale si dispone il dimensionamento scolastico sul territorio comunale.
Leggi tutto