INTERVISTA Letto 4075  |    Stampa articolo

Intervista a Pino Capalbo

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Domenica prossima il Partito Democratico sceglierà, con le primarie, il proprio candidato a sindaco, nelle prossime elezioni comunali.
Tra i due contendenti c’è il consigliere comunale e vicepresidente della comunità montana “Destra Crati – Sila Greca”, Pino Capalbo.
Avv. Capalbo, perché si è candidato?
I motivi principali sono la passione per la politica e l’amore per la mia città. C’è poi la necessità, pur non avendo la presunzione di voler rappresentare il mondo giovanile, che ben si rappresenta da sé, di dimostrare che una nuova generazione possa proporsi come classe dirigente alla guida della nostra città, per scrivere una nuova pagina di futuro.
Nella sinistra acrese c’è una sorta di autoconservazione, che è figlia di una cultura veterocomunista: cambiano i nomi dei partiti, ma le personalità sono sempre le stesse, fin dal secolo scorso.
Anche nella formazione delle prossime liste, in una logica di rinnovamento, noi dovremo tenere conto del vincolo dei tre mandati, come prevede lo statuto del partito.

Perché Primarie di partito e non di coalizione?
L’alleanza alla quale ritengo che il Pd debba fare riferimento è quella che ha sottoscritto, a livello nazionale, la “Carta d’intenti”; quindi Pd, Sel e Partito Socialista.
I socialisti ad Acri oggi governano con il centro – destra e Sel è in via di riorganizzazione. Nel Pd ci sono idee diverse circa la futura coalizione e si è ritenuto all’unanimità di fare Primarie aperte di partito.

Alle Primarie c’è sempre il rischio che la competizione sia troppo spinta. Ritiene che l’unità del partito corra qualche pericolo?
L’approccio con il quale io sto vivendo le Primarie è di assoluta serenità. Ritengo che competere non sia battere l’avversario, ma confrontare il meglio di me e di coloro che sostengono il progetto politico che vorremmo realizzare insieme alla città con il meglio dell’altro candidato e dei suoi sostenitori, per poi fare una sintesi nell’interesse della comunità.
Ecco perché penso che subito dopo le Primarie il Pd, nella sua interezza, dia prova di grande unità.

Quali sono i punti qualificanti del suo programma?
Trasparenza, rigore, equità, merito e partecipazione.
Sono i principi cardine che mi auguro vengano condivisi dalla futura coalizione di governo. Vogliamo aprire una campagna di ascolto sulle scelte più importanti, tramite i meccanismi del referendum e della telepartecipazione e mediante l’invio di questionari a un significativo campione della società acrese, in modo tale che le priorità della futura amministrazione siano direttamente indicate dai cittadini.
In questo clima di paura e di diffidenza, a livello nazionale, non è facile fare la differenza, ma questa è la sfida che noi ci proponiamo di affrontare e, lungi da ogni demagogico populismo, rivendichiamo la nostra città, con l’imperativo morale di farla crescere, per noi e per i nostri figli.



Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 14-12-2012

PUBBLICATO 14/12/2012

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 3558  
Riolo: combatteremo fino all'ultima giornata
Il successo di domenica scorsa sulla Silana ha permesso agli uomini di Marco Colle di cancellare le due ultime sconfitte (con Rende e Roccella), mantenere inalterato il distacco dalla capolista Gioi ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3798  
Ospedale e tribunale nell’ultimo consiglio comunale dell’anno
L’ordine del giorno prevedeva solo la chiusura del tribunale e dell’ufficio del giudice di pace. Gran parte della discussione del consiglio comunale è stata imperniata, invece, sulla vicenda legata ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3487  
Concerti da non perdere, al palazzo Falcone
Giovedì 3 gennaio si esibirà il "Trio Marsili" con violino, violoncello e pianoforte. Venerdì 4 gennaio alle 18.30 e' prevista l'ultima serata con l'esibizione di un duo, sax e pi ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 3542  
1 edizione della gimkana "Città di Acri"
Ritorna l’atteso evento. Sicuramente i tanti appassionati ricorderanno gimkane che un tempo si correvano per le strade del nostro comune.
Questa mattina, con inizio alle ore 8.30 presso Pi ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4743  
Ospedale Beato Angelo – La capacità di prendere atto di un risultato
In realtà di cose da dire, in merito all’attività locale, ce ne sarebbero state parecchie, ma mi piace pensare che stia volgendo al termine l’epoca delle lagnanze fini a se stesse e soprattutto qu ...
Leggi tutto