Opinione Letto 1084  |    Stampa articolo

Si potrebbe chiamare supponenza, o presunzione, se preferite …

Gianluca Garotto
Foto © Acri In Rete
Si potrebbe chiamare supponenza, o presunzione, se preferite…
Questo è l'atteggiamento di quanti hanno, da più parti, elaborato delle ipotesi sulla vicenda scaturita dal mio articolo "Vorremmo capire …", ipotesi che in alcuni casi hanno tratteggiato un quadro misterioso di reconditi interessi e mancati guadagni, i quali sarebbero all'origine di un mio deliberato comportamento: prendere di mira, per ripicca, sempre e comunque il nostro attuale primo cittadino; io spero si tratti di provocazioni, perché se fossero pensieri "veri" delle persone, che, ahimè, non hanno avuto neppure la correttezza di firmarsi, sarebbe triste, molto triste.
Questo uno dei motivi del mio silenzio …
Non ho più risposto, non ho chiesto scusa al sindaco (come da più parti mi si suggeriva), non ho replicato all'amico Piero, tutto intenzionalmente, perché il mio sito, e ribadisco mio, per quanto sia un organo d'informazione aperto a chiunque, anche se casalingo, spontaneo e dunque libero, non può e non deve essere il luogo in cui sbandierare colloqui di natura del tutto confidenziale; qualcuno, tempo fa, ha parlato di patti tra gentiluomini, è questo il caso.
Ho rispolverato un mio vecchio intervento, che rispondeva al sig. Feraco, webmaster di acri.info, chiedo scusa a tutti per l'autocitazione, ma mi appare, in questo frangente, necessaria,
"…questo sito non è nato con finalità politiche, (…), è nato con l'intento di offrire un servizio ai cittadini, con la volontà di creare un luogo, anche se virtuale, in cui far incontrare le persone, anche quelle lontane."
La forza di acrinrete credo sia oggi e sia sempre stata questa, i luoghi di incontro sono i luoghi in cui le persone parlano, discutono, litigano, si azzuffano, e fin quando esisteranno i luoghi in cui le persone potranno incontrarsi si potrà, nonostante tutto, affermare l'esistenza della libertà.

Un'ultima cosa a proposito del mio atto di dolore, ho capito purtroppo che qualcuno difetta di senso dell'umorismo e si lancia in interpretazioni di questo gesto, che definire lontane dal mio spirito è poco, l'ironia è un gran dono, che evidentemente non tutti possiedono.

PUBBLICATO 21/7/2005

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 1905  
Cinzia Gencarelli vincitrice dell'ARS MILLENNIUM.
Nei giorni scorsi, a Siracusa, all'interno dell'Hotel Santuario, nei pressi del Santuario della Madonna delle lacrime, in occasione del Siracusa Eventus 2005, alla Gencarelli è stato consegnato il p ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 1875  
Convegno Architettura.
Interessantissimo convegno sull'architettura e le energie rinnovabili si è tenuto all'interno di Palazzo Padula.
Leggi tutto

News  |  LETTO 1713  
«Puntiamo sul benessere».
L'assessore alla Sanità traccia il bilancio delle attività. «Stiamo studiando il grado di inquinamento».
Leggi tutto

Opinione  |  LETTO 3078  
Un sogno che sta per diventare realtà.
E' il sogno di tutti i ragazzi che iniziano a calcare i campi di calcio, tutti sperano di poter far carriera e chissà un giorno giocare con i propri idoli, si proprio quelli che con le loro gesta ti ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 1836  
Interrogazione del cons. Prov. Zanfini sulla questione del liceo scientifico.
Sulla delicata questione relativa alle condizioni della struttura che ospita il liceo scientifico interviene il consigliere provinciale dell' Udc, Natale Zanfini.
Leggi tutto