News Letto 1739  |    Stampa articolo

Capalbo (DS): "commissioni consiliari e maggioranza latenti"

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Pino Capalbo, consigliere comunale Ds nonché vice presidente della Comunità Montana, parte dalla poca funzionalità delle commissioni consiliari per puntare l’indice contro la maggioranza di cui fa parte che continua a non brillare nei metodi e nelle scelte.
Alcune commissioni non vengono convocate da mesi, altre non si riuniscono per mancanza del numero legale ed altre ancora, come quella della cultura, perché priva del presidente. Prendo atto dell’incapacità di questa maggioranza, visto che l’opposizione fa il suo ruolo, ma penso che sia necessario rivisitare la composizione delle commissioni attraverso un dialogo serio e costruttivo, magari coinvolgendo anche la minoranza con alcune presidenze di commissione, nel rispetto delle prerogative del consiglio comunale al di là delle differenze politiche e per l’interesse della comunità. Ciò dipende dal fatto che questa maggioranza sembra più un cartello elettorale e le difficoltà sono acuite dalla poca predisposizione al dialogo degli stessi rappresentanti della maggioranza la cui azione è caratterizzata dalla continua litigiosità. Occorre voltare pagina, dice Capalbo, stilare un patto di fine legislatura finalizzato all’inversione di taluni metodi privilegiando la partecipazione e recuperando quell’entusiasmo che ci ha permesso di vincere.
Per Capalbo non serve solo un rimpasto un azzeramento della giunta. “Non serve la sostituzione degli assessori se poi i metodi restano gli stessi. E’ solo una presa in giro tanto che la rivisitazione dell’esecutivo fatta a settembre non ha sortito alcun effetto e questa maggioranza continua a caratterizzarsi per la sua scarsa incisività. Il giudizio della gente non è per niente positivo e penso, quindi, che il problema è da ricercare non tanto sull’operato degli assessori ma quanto piuttosto nelle scelte effettuate dai singoli partiti.”
Riguardo, invece, l’assenza del Pd Capalbo precisa che “è in ritardo nell’organizzazione perché bisogna acquisire la consapevolezza di essere un soggetto politico nuovo e non più sommatoria di più partiti. Ci sono, però, dei punti di riferimento da cui partire che sono i candidati alle primarie di ottobre che rappresentanto le varie anime. Essi dovrebbero farsi promotori di iniziative che possano formalizzare ed agevolare la presenza del Pd sul territorio dal punto di vista strutturale e colmare quelle lacune dovute alla nascita di un soggetto delocalizzato e poco attento alle specifiche realtà territoriali.

PUBBLICATO 20/03/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 2514  
Il PS ufficializza il suo nome per le provinciali.
Arriva la prima candidatura ufficiale per le elezioni provinciali di giugno 2009. Un appuntamento al quale, evidentemente, alcuni partiti ci vogliono giungere con tutte le care in regola. Sicchè, a ...
Leggi tutto

Religione  |  LETTO 3002  
Avvento, l’attesa che apre all’amore.
All'inizio del nuovo anno liturgico, la Chiesa lancia un forte invito alla vigilanza e alla speranza, che sono atteggiamenti caratteristici del tempo di Avvento.
Leggi tutto

News  |  LETTO 2303  
Si costituisce ufficialmente il PD.
Dopo una interminabile gestazione, il Partito Democratico si costituisce ufficialmente anche ad Acri. Prende infatti oggi il via il sospirato tesseramento. Chi è interessato, può ritirare la tessera ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2451  
Feraudo si impegna per piazza San Domenico.
Un’altra zona della città sarà riqualificata. Si tratta di piazza San Domenico, antistante l’omonima chiesa, a ridosso della sede della Comunità Montana ed a pochi passi dal municipio.
Leggi tutto

News  |  LETTO 2320  
Prove d’alleanzatra Udc e Pd.
Tra questi c’è comunque il rapporto tra il nascituro Partito Democratico e l’Udc. Il primo sta prendendo forma e sostanza dalle radici di Democratici di Sinistra e Margherita, con gli innesti di alt ...
Leggi tutto