News Letto 1825  |    Stampa articolo

Gencarelli e Cavallotti ex IDV verso l'UDC?

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Nessun cambio di casacca all’interno del consiglio comunale. Angelo Gencarelli e Luigi Cavallotti, dopo aver deciso di lasciare Italia dei Valori, si collocano da Indipendenti ma sempre all’opposizione.
Del resto, un altro cambio di partito poteva sembrare, soprattutto in questa fase, quanto mai inopportuno e strumentale.
Ed anche perché i due consiglieri comunali provengono già da due abbandoni visto che Gencarelli è un ex di Fi e Cavallotti ex Margherita. I due consiglieri comunali, in rotta con il consigliere regionale Feraudo, fanno sapere di non aderire, al momento, a nessuna forza politica.
L’aspetto del consiglio comunale, quindi, non cambia per l’ennesima volta.
Dall’inizio della legislatura, aprile 2005, sono stati ben dieci i rappresentanti che hanno abbandonato il partito in cui erano stati eletti. Gencarelli e Cavallotti hanno spiegato, in sostanza, di non condividere la linea politica del partito a livello locale anche se il vero motivo dell’abbandono risale nella mancata candidatura di Cavallotti alla Camera data per sicura a poche ore dalla presentazione delle liste e poi venuta meno a favore di Maria Carla D’Agostino, che di Feraudo è la moglie.
Un’operazione concretizzatisi a Roma alla presenza del segretario regionale, Misiti, e del presidente Di Pietro. Da qui, dunque, la decisione di lasciare il partito in modo polemico nei confronti anche dei vertici regionali che avevano sollecitato la candidatura di Cavallotti. Ma quest’ultimo e Gencarelli sono così orgogliosi da non poter ingoiare tale boccone.
Ecco, dunque, che sono pronti a scendere in campo per sostenere altri candidati, naturalmente. Entrambi nutrono simpatie nei confronti dell’Udc tanto che dal giorno del divorzio da Idv pare si siano visti più volte con i vertici locali dello Scudo Crociato. Gli ex dipietristi sarebbero, quindi, pronti a sostenere il candidato locale, senatore uscente, Trematerra ed a fargli una massiccia campagna elettorale.
Per Cavallotti si tratta di un ritorno alla casa madre dopo circa cinque anni mentre l’Udc, dopo l’abbandono dell’ex sindaco Tenuta e di altri iscritti, può contare sull’apporto non indifferente di due uomini che hanno sempre raccolti ampi consensi.

PUBBLICATO 21/03/2008

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

News  |  LETTO 2514  
Il PS ufficializza il suo nome per le provinciali.
Arriva la prima candidatura ufficiale per le elezioni provinciali di giugno 2009. Un appuntamento al quale, evidentemente, alcuni partiti ci vogliono giungere con tutte le care in regola. Sicchè, a ...
Leggi tutto

Religione  |  LETTO 3002  
Avvento, l’attesa che apre all’amore.
All'inizio del nuovo anno liturgico, la Chiesa lancia un forte invito alla vigilanza e alla speranza, che sono atteggiamenti caratteristici del tempo di Avvento.
Leggi tutto

News  |  LETTO 2303  
Si costituisce ufficialmente il PD.
Dopo una interminabile gestazione, il Partito Democratico si costituisce ufficialmente anche ad Acri. Prende infatti oggi il via il sospirato tesseramento. Chi è interessato, può ritirare la tessera ...
Leggi tutto

News  |  LETTO 2451  
Feraudo si impegna per piazza San Domenico.
Un’altra zona della città sarà riqualificata. Si tratta di piazza San Domenico, antistante l’omonima chiesa, a ridosso della sede della Comunità Montana ed a pochi passi dal municipio.
Leggi tutto

News  |  LETTO 2320  
Prove d’alleanzatra Udc e Pd.
Tra questi c’è comunque il rapporto tra il nascituro Partito Democratico e l’Udc. Il primo sta prendendo forma e sostanza dalle radici di Democratici di Sinistra e Margherita, con gli innesti di alt ...
Leggi tutto