COMUNICATO STAMPA Letto 2879  |    Stampa articolo

Giacomo Fuscaldo: Partita la raccolta firme anche ad Acri per i 3 referendum.

Giacomo Fuscaldo
Foto © Acri In Rete
E' partita il 1° Maggio anche ad Acri e nella frazione di San Giacomo d'Acri la raccolta firme per i tre referendum su: acqua, nucleare, legittimo impedimento. E' necessario che si firmi per i quesiti proposti dal partito di IDV per garantire a tutti i cittadini benessere e pari dignità, in un momento di grave disagio per il paese. Mentre il resto del mondo sta tornando all'aqua pubblica, in Italia si vorrebbe fare il contrario. Si vuole garantire ai privati profitti a discapito dei cittadini, i quali anche a causa delle politiche economiche disastrose dell'attuale governo non riescono con la propria paga a fare fronte alle spese mensili. La situazione per i cittadini diventerebbe ancora più grave e di disagio se si dovessero trovare a pagare le bollette dell'acqua con il rischio di rimanere senza il servizio, in caso di mancato pagamento. E' necessario firmare anche contro l'installazione delle centrali nucleari nel nostro paese, la loro creazione oltre a compromettere l'equilibrio idrogeologico della zone in cui vengono costruite, sottoporrebbe a gravi ed irreparabili rischi la salute dei cittadini. L'Italia diventerebbe, inoltre, un obiettivo terroristico. Dobbiamo evitare che si verifichino situazioni simili. E' importare firmare anche per bloccare l'ennesima legge ad personam di Berlusconi sul legittimo impedimento. Ormai è noto che le uniche leggi che interessano a questo governo sono quelle dirette ad evitare ai ministri di finire sotto processo per reati gravissimi. Con legge sul legittimo impedimento si toglie al magistrato la possibilità di processare il presidente del consiglio ed i suoi ministri, anche se questi ultimi commettono reati gravissimi. Questa legge non riconoscendo l'eguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla legge, oltre ad essere inappropriata moralmente, non rispetta i principi di eguaglianza contenuti nella costituzione quale legge fondamentale dello Stato, presentando così gravi elementi di incostituzionalità. L'invito a tutti i cittadini è quello di firmare per fermarli.








PUBBLICATO 03/05/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4628  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3818  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3382  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4067  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4387  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto