NEWS Letto 4848  |    Stampa articolo

Concerto Amoroso. Grande successo di pubblico ad Acrinscena 2010.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Forse seimila, di certo cinquemila, ovvero tanti quanti ne può contenere il suggestivo anfiteatro. Tutto come previsto. Alessandra Amoroso fa il sold out. Per la sua esibizione, l'unica della provincia cosentina e che rientra nel cartellone di Acrinscena, arrivano da ogni angolo della provincia. Dal tirreno allo ionio, dal capoluogo ma anche da vicini centri del catanzarese. L'Amoroso day acrese inizia già nelle prime ore del pomeriggio quando numerose auto, ma anche pulmini da sei ed otto posti, invadono il centro silano. La presenza massiccia è quelle delle ragazzine con zaini contenenti panini, bibite, cellulari dell'ultima generazione e macchine fotografiche digitali. Di contro genitori, soprattutto mamme, armati di santa pazienza che, in attesa della fine del concerto, visitano la cittadina, chiacchierano, leggono. Non poteva mancare il business; diversi i punti vendita dei gadget ufficiali della 23 enne pugliese vincitrice di Amici 2009; sciarpe, magliette, frontierine luminose.
Tutto va a ruba. Poi il concerto che inizia alle 22,15, ovvero un'ora ed un quarto dopo l'orario previsto. La struttura è colma, le grida di gioia coprono addirittura la voce della Amoroso mentre il corposo spiegamento di forze dell'ordine, volontari ed operai del comune, a stento tiene a bada i ragazzi in delirio al punto che la stessa Amoroso è costretta più volte a fermarsi ed invocare la calma. Coinvolge, duetta con il pubblico ed appare pimpante, la sparring partner di Gianni Morandi nel programma televisivo dello scorso anno. Poco meno di due ore dura la sua esibizione che comincia con brani meno noti per poi finire con le famose "Estranei a partire da ieri", "Mi sei venuto a cercare tu", "Stupida", "Senza nuvole" che da il titolo al suo tour. Allegra e simpatica, la leccese che si prende il lusso anche di fare ironia quando più di uno gli chiede di continuare a cantare; "il mio repertorio è fatto ancora di poche canzoni, accontentatevi di queste per il momento."
L'attesa, però, non dovrebbe essere lunga. Per fine settembre, infatti, uscirà il suo nuovo cd prodotto dalla Sony. E i critici scommettono che sia un altro successo. Acrinscena, intanto, continua; domani, giovedì, spazio al ballo con la presenza di Milly Carlucci, quindi giovedì 5 agosto tributo a Rino Gaetano, venerdì 6 Den Harrow, Sandy Marton, Tracy Spencer e Ivan Cattaneo, lunedì 9 Marco Mengoni (10 euro), venerdì 13 Nina Zilli (10 euro).


























































































PUBBLICATO 28/07/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4631  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3820  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3386  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4070  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4391  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto