NEWS Letto 2923  |    Stampa articolo

"L’ospedale funziona". Positivo il sopralluogo della 3. Commissione.

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
È partita la ricognizione della terza Commissione consiliare "Attivita' sociali, sanitarie, culturali e formative", presieduta da Nazzareno Salerno, negli ospedali del Cosentino. Ieri mattina, infatti, la visita ad Acri al presidio ospedaliero "Beato Angelo".
Ad accogliere il presidente di commissione Salerno il sindaco Gino Trematerra insieme al direttore del distretto, dottor Arena, e la direttrice sanitaria dottoressa Di Donato. << Lo scopo della visita - si legge nella nota diffusa dal comune - è stato quello di verificare le condizioni del nostro ospedale nell'ambito delle verifiche che il Presidente Scopelliti ha disposto su tutto il territorio calabrese.>> Nel giro di ricognizione sono stati visitati tutti i reparti, monitorate tutte le peculiarità della struttura e dato ascolto alle esigenze espresse dai Primari di reparto. Il "Beato Angelo" si presenta con un bacino di 60 mila utenti, su un territorio di montagna che risponde bene alle esigenze degli interventi per i pazienti.
<<Per dare l'idea dell'operatività - prosegue la nota - ricordiamo che si eseguono 2000 esami radiologici TAC all'anno con tempi di attesa zero, 2500 Ecografie, 1000 analisi clinici del sangue al giorno. Nel reparto di Ginecologia si registrano 250 parti all'anno, circa un quarto di quelli di Cosenza città, con una percentuale di cesarei tra le più basse della Calabria del solo 25% contro il 50% del trend regionale. Il Pronto Soccorso con l'attivazione del Triage smista con diligenza le prestazioni in base al codice di emergenza assegnato in accettazione e l'accesso alle cure non avviene sulla base dell'ordine di arrivo dei pazienti ma sulla priorità delle loro condizioni.>>
Insomma degli ottimi dati che fanno ben sperare, in un periodo in cui troppo spesso si parla di mala sanità. Dunque, ospedale promosso con tanto di complimenti da parte della commissione ai dirigenti medici e al sindaco Trematerra. Per Salerno, infatti, quella di Acri è una struttura che funziona e richiede investimento per migliorarla ulteriormente.

PUBBLICATO 05/08/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4631  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3820  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3386  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4070  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4391  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto