NEWS Letto 4261  |    Stampa articolo

Il noto e milionario avvocato James Ferraro premiato dall’amministrazione comunale.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Domani sera, martedì con inizio alle 21, nel corso di una serata di gala all'anfiteatro, l'amministrazione comunale, renderà omaggio ad un acrese illustre. Si tratta dell'avvocato James Ferraro, nato a Grenwich nel 1957 da Louis e Luella Ferraro. Saranno presenti il sindaco Trematerra, i consiglieri comunali, autorità civili ed altri esponenti politici e della società civile. Ferraro è uno dei tanti personaggi di origini acresi che si stanno distinguendo in Europa e nel mondo.
Il suo curriculum è ricco e qualificato. Oggi vive in Florida. Nel 1978 si laurea in amministrazione aziendale all'Università di Miami, per poi conseguire il Master in scienze della contabilità nel 1979 e la laurea in legge nel 1983 alla facoltà di giurisprudenza dell'Università di Miami. E' specializzato in frode fiscale aziendale. Dopo aver rappresentato atleti e operai, comincia ad occuparsi di casi di illecito ambientale, omicidio colposo, responsabilità civile del medico, tutela del consumatore e diritto familiare.
Nel 1995 ha ricevuto il più grande premio di compensazione nello stato della Florida per un caso di mesotelioma. E' attualmente impegnato nel caso della fuoriuscita del British Petrolium. Ferraro è stato nominato fra i dieci finalisti nazionali per il premio "Avvocato dell'anno" in seguito al successo ottenuto nel caso contro l'azienda chimica DuPont. È membro dell'Ordine degli avvocati dell'Ohio, New York, Florida e Massachusetts.
Non solo, giurisprudenza, però. Insieme a Marc Randazzo, possiede un ristorante di cucina italiana in Florida, il Randazzo's Little Italy Restaurant. E' anche dirigente della squadra Cleveland Gladiators ed è membro del Comitato Esecutivo dell'AFL, lega americana football a 8. Membro attivo del partito democratico, Ferraro conta fra i suoi amici anche l'ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e l'ex senatrice, oggi Segretario di Stato americano, Hillary Clinton.
Per la sua filantropia, è stato introdotto nel 1999 nell'Ordine San Giovanni dei Cavalieri di Malta, un'organizzazione mondiale che si dedica ad aiutare i malati e i poveri. Nel 2001 ha ricevuto la medaglia d'onore Ellis Island, che viene data ai cittadini degli Stati Uniti di diverse provenienze etniche che dimostrano eccellenti qualità sia nella loro vita personale che professionale. Alcuni anni fa donò ben 600 mila dollari alla facoltà di giurisprudenza per istituire un nuovo fondo di borse di studio e un milione di dollari al Fondo Buoniconti per la cura della paralisi.

PUBBLICATO 14/09/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4628  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3818  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3382  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4067  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4387  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto