NEWS Letto 3863  |    Stampa articolo

Il giovane Abou Diabo riposerà nel suo Paese. Torna nel Burkina Faso.

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Riposerà nel Burkina Faso Abou Diabo, il diciannovenne scomparso venerdì sera ad Acri, in seguito a un incidente stradale. Così hanno deciso i suoi due fratelli, venuti ad Acri da Treviso, e suo cugino, che ha raggiunto il centro presilano da Licata.
Abou dunque ritorna in quella terra da cui era stato costretto a fuggire, per aver alzato la voce contro il regime. Sarà il Comune a farsi carico dei costi della bara entro cui il corpo del ragazzo compirà il suo ultimo viaggio terreno. Per il resto, ieri si era pensatoa una sottoscrizione pubblica, perché il trasporto aereo costa e occorre raccogliere la cifra in tempi brevi. Lunedì pomeriggio, intanto, è stato eseguito l'esame autoptico, nell'obitorio dell'ospedale civile “Beato Angelo”, in cui era anche stata allestita la camera ardente, meta di una processione incessante di tanta gente, tra cui molti non conoscevano Abou, impressionata dalla storia e dalla morte di colui il quale era ormai perfettamenteintegrato nellacomunità acrese. Dall'autopsia è emerso un quadro piuttosto grave, con l'aorta recisa in seguito al violento impatto con l'auto e milza e fegato spappolati. Insomma, il povero Abou non ha avuto scampo ed è morto sul colpo.
Il ragazzo indossava il casco, ma questo non è servito a salvargli la vita, avendo violentemente sbattuto con la parte anteriore del tronco contro la Fiat Panda. La Procura della Repubblica di Cosenza sul sinistro ha aperto un'inchiesta, affidata al Pubblico Ministero Giuseppe Visconti. Bisognerà stabilire, e in questo una mano potrà anche fornirla il risultato dell'esame autoptico, di chi siano le responsabilità dell'accaduto. In ogni caso, la polemiche sulla pericolosità di quel maledetto incrocio in centro, che collega le via della Resistenza, della Repubblica ed Enrico Berlinguer, non si spengono.
Qualcosa bisognerà fare e farla prima che vi siano altri lutti da piangere.


Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 15-09-2010.

PUBBLICATO 15/09/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4628  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3818  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3382  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4067  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4387  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto