POLITICA Letto 4569  |    Stampa articolo

Regione. Nomine per due acresi.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Dopo anni di digiuno, la città sarà rappresentata negli enti sub regionali. Le nomine sono state fatte dal presidente del consiglio regionale, Talarico. Si tratta di Leonardo Molinari, consigliere comunale Udc, che farà parte della Fincalabra mentre la dott.ssa Angela Maria Spina, sarà membro della Fondazione Padula.
Il primo è commercialista, ed è stato eletto nello scorso mese di aprile con circa duecento voti. Spina è laureata in lettere, già assessore comunale alla cultura. Proprio questa seconda nomina impone delle riflessioni. In virtù, anche e soprattutto, di alcune considerazioni che la stessa Spina, circa un anno fa, scrisse sulla Fondazione Padula. Essa è presieduta, da circa dieci anni, dal prof. Cristofaro, a cui, molti, riconoscono di aver raggiunto, in questo lungo lasso di tempo, risultati eccellenti. Egli, però, è in una fase di prorogatio visto che, sebbene i cambi delle varie amministrazioni, è sempre restato in carica, ovvero mai si è dato vita al rinnovo delle cariche. Il Cda della Fondazione è composto da comune, provincia, regione, Unical e comunità montana. Quattro sono, invece, i membri che fanno parte del comitato. Uno di questi sarà, appunto, la Spina. Laureata in lettere, già assessore alla cultura negli anni '90, la Spina punta ad un ruolo di primo piano. Vice presidenza, di certo ma senza tralasciare la poltrona più importante. Il problema, semmai, è la convivenza con Cristofaro. Proprio un anno fa, Spina, lanciò strali per il modo in cui veniva gestita la Fondazione.
Ed ora che succede? "Sono stata tra gli artefici della nascita della Fondazione, scriveva la Spina, era l'aprile '98 quando alla stipula dell'atto costitutivo, ebbi modo di richiamare valori ed idealità da profondere in una concreta valorizzazione dell'offerta culturale intesa come strumento di ideazione e stimolazione alla creatività ma anche alternanza e partecipazione. Ho scoperto nel tempo che tra le cose che sono e quelle che la politica promette di amministrare, esiste, purtroppo, una frattura insanabile, la stessa che non concilia la questione utilità della fondazione con la necessità di una messa in discussione delle proprie forme operative. A parte qualche rara eccezione, scriveva ancora la Spina, la relativa vivacità di questa Istituzione, infatti, non è avvertita come patrimonio collettivo e la città sembra restarne distante.
Si ha come l'impressione di assistere alle note, sia pur melodiose, di un assolo malinconico, di un vecchio strumento a corda, che resta suo malgrado orfano di pubblico, giacché greve appare il dialogo con la città e tutti i suoi cittadini ma soprattutto con la stessa educazione dei giovani.
"
Fin qui il pensiero della Spina che potrebbe dare vita ad un dibattito tutt'altro che sereno in attesa, se mai ci sarà, del rinnovo delle cariche il cui esito non è scontato con in campo comune e regione, di centro destra, provincia, di centro sinistra, comunità montana e Unical pronte ad essere determinanti.

PUBBLICATO 21/09/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4628  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3818  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3382  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4067  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4387  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto