POLITICA Letto 3478  |    Stampa articolo

Maggioranza e opposizione danno il via libera al piano strutturale.

Rosanna Caravetta
Foto © Acri In Rete
È stato un consiglio comunale all'insegna della buona condotta e della discussione costruttiva quello svoltosi ieri mattina, nella sala consiliare di Palazzo San Severino Falcone. Maggioranza e opposizione sono apparse placate e ragionevoli. All'ordine del giorno l'approvazione della delibera per l'avvio delle procedure di redazione del nuovo Piano Strutturale comunale che la città oramai attende da decenni. A dare inizio ai lavori consiliari la relazione dell'assessore Italo Mangano che ha spiegato l'importanza dell'approvazione di tale delibera affinché si possa procedere alle fasi successive e giungere, quindi, a redigere il nuovo Psc. Un piano strutturale che, come ha più volte ribadito nei precedenti incontri il professore Cervellati ,noto urbanista bolognese e curatore del piano, dovrà essere tutelato da uno sviluppo urbano sostenibile, dove l'uomo ritorni a essere al centro dell'attenzione. Riguardo, poi, al diritto di edificare anche qui Cervellati ha più volte ribadito che nessun piano lo può togliere ma, di certo, bisogna comprendere che ci sono delle regole da rispettare perché il nostro territorio sebbene vasto non è infinito. Insomma, ieri il primo passo verso un volto nuovo della città. <<Un piano strutturale che non riguarderà, infatti, solo l'urbanistica - ha spiegato ancora l'assessore Mangano- ma sarà soprattutto un piano sociale ed economico nell'interesse del paese.>>
Quindi, il confronto e gli interventi dei consiglieri. Per la maggioranza Arena (Udc) ha manifestato la volontà di apertura e collaborazione con l'opposizione nella stesura del nuovo piano strutturale purché, ha precisato il consigliere, <<si tratti di proposte concrete e non si faccia solo demagogia>>. Sulla stessa rotta anche gli interventi del consigliere Cilento(Pdl) , Paldino(Pdl) e Serra (Udc) che si sono detti possibilisti per dialogo e attenti, soprattutto, a vagliare, insieme ai tecnici del settore , la soluzione migliore per la città. Simile, il messaggio giunto dai banchi dell'opposizione. Per Cozzolino (Pd) il nuovo piano strutturale <<dovrà essere prima di tutto dei cittadini, degli imprenditori e dei commercianti, quindi, bisognerà valorizzare le periferie>>. Ad insistere ancora sulle periferie è Pino Capalbo (Pd) secondo cui << dovranno essere un tutt'uno con quello che è il centro e la città.>> Ancora, per Capalbo, << il Psc dovrà occuparsi di rivalutare e valorizzare il centro storico della città, oggi, ghetto di extracomunitari>>.
<<Partecipativo, qualificato e qualificante>> dovrà essere, invece, il Psc per la consigliera Minisci (Idv) che auspica un <<abbandono dei personalismi in nome di un progetto serio e non più deturpativo nei confronti del paese>>.
Quindi, la proposta di Bonacci (Pd), sposata da tutto il civico consesso, di effettuare una riorganizzazione degli uffici urbanistici, ovvero, affiancare al responsabile unico di settore un ufficio di piano unitamente ad un capo aerea tecnico . Dunque , responsabilità e compiti spartiti. Una proposta votata all'unanimità così come la delibera per l'avvio dei lavori al Psc. Stessa unanimità si è, poi, manifestata circa l'atto di gemellaggio tra la città Acri e quella di Cetraro per promuovere e conservare la reciproca memoria storica nel segno dell'umile frate cappuccino Beato Angelo D'Acri.

Fonte: "Gazzetta del Sud del" del 27-10-2010.

PUBBLICATO 29/10/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4628  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3816  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3380  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4065  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4385  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto