NEWS Letto 3152  |    Stampa articolo

«Lą Mucone abbandonata a se stessa».

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Dopo l'ex assessore Salvatore Montalto, un nuovo fronte polemico nei confronti dell'amministrazione comunale di Acri su Lą Mucone č stato aperto ieri da un gruppo di residenti, che lamenta uno stato di abbandono di questa ampia fetta del territorio acrese. «Nei primi mesi dell'insediamento della nuova giunta – ricordano i firmatari di una nota consegnata alla stampa - nei fine settimana una pattuglia della Polizia Municipale era stata dislocata sul territorio di Lą Mucone, al fine di agevolare il traffico e per una maggiore tutela e sorveglianza della cittadinanza: da qualche mese neanche l'ombra, la pattuglia č sparita». In riferimento all'ordinanza con cui si permette il commercio ambulante in prossimitą dei luoghi di culto, «nello spazio antistante la chiesa di Serricella crea maggiore rischio per l'incolumitą e la sicurezza dei tanti fedeli. In campagna elettorale – ricordano ancora i promotori della protesta - il consigliere Angelo Gencarelli si era assunto l'impegno di mettere in campo la sua esperienza decennale ovvero la sua ferma volontą di installare aiuole, verde attrezzato, rallentatori di velocitą, in modo da creare una zona a traffico limitato, per una migliore fruizione dello spazio antistante la chiesa, per avere una vera piazzetta anche nei fatti, oltre che sull'insegna ».
Ad Angelo Gencarelli, costoro chiedono «come mai proprio lei, a cui da sempre sono state riconosciute capacitą indiscusse, mentalitą colta e progresso evolutivo avanzato rispetto a taluni colleghi della zona, quale pegno abbia dovuto pagare per farsi bocciare questa splendida idea».
Nella nota si ricorda inoltre che «il sindaco, all'indomani della vittoria al ballottaggio, annunciava che la sfida elettorale era cessata e che sarebbe stato il sindaco di tutti gli acresi: solo belle parole. Si sperava in una nuova fase politica, a favore delle zone limitrofe, ma la campagna di ghettizzazione delle contrade ha riaperto i cantieri».

Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 03-11-2010.

PUBBLICATO 03/11/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4631  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrą in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarą visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3820  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunitą acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3386  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4070  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, perņ, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4391  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtą la festa del Natale č cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto