NEWS Letto 2462  |    Stampa articolo

Inaugurata la nuova sede IDV di San Giacomo.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
All'appello lanciato da Giacomo Fuscaldo e Marilena Algieri, rispettivamente presidente e segretario del circolo IdV di San Giacomo d'Acri, hanno risposto i vertici calabresi del partito. A testimoniare che in IdV c'è unità e dialogo. Per l'inaugurazione della nuova sede, infatti, allo stesso tavolo sedevano Feraudo, segretario provinciale, De Bartolo, segretario provinciale, Talarico, consigliere regionale, Bruno, responsabile giovani, Minisci, consigliere comunale. Presenti anche diversi dirigenti della provincia. Da ieri, quindi, anche la popolosa San Giacomo ha la propria sede di IdV.
In apertura Fuscaldo annuncia a chi sarà intitolata; a Giovanni Falcone, indimenticato magistrato siciliano. Partono i primi applausi. "spero che sia punto di riferimento per l'intero territorio e che serva a riunire il centro sinistra", aggiunge Fuscaldo. Soddisfatto anche De Bartolo; "IdV cresce ed è sempre più radicato, attrae e interessa perché parliamo alla gente e affrontiamo i problemi della gente ed oggi, dopo i congressi, siamo pronti a presentare il nostro progetto politico agli altri del centro sinistra."
Per Minisci "il circolo deve essere come una sentinella del territorio ed interagire strettamente con le istituzioni."
Poi ha sottolineato la presenza dei giovani e delle donne e l'invito ad utilizzare la numerose intelligenze presenti. Talarico, invece, ha evidenziato come IdV mantenga alto il dibattito politico locale altrimenti scarno, quindi ha definito i circoli come presidi di legalità e di controllo. Infine, sull'attività della giunta regionale, parla di "solo annunci e prese in giro" mentre auspica una legge sulle aree interne. Feraudo ha sottolineato gli ottimi risultati di IdV ed il clima sereno durante congressi, poi, si dice d'accordo con Musi del Pd per un completo rinnovamento della classe dirigente bocciando gran parte degli attuali sindaci del centro sinistra (Perugini e Bernaudo su tutti), ed infine, riguardo la situazione locale, parla di immobilismo della giunta di centro destra e di un Pd sfilacciato e litigioso.
Durante l'incontro è stato annunciato il neo coordinatore locale IdV che sarà l'avv. Angelo Cofone, quindi torta e spumante anche per festeggiare la nomina di Cristina Minisci quale primario facente funzioni del reparto di medicina generale dell'ospedale Beato Angelo.
L'ultima nota riguarda la pace tra Feraudo e Talarico dopo gli strali delle scorse settimane. Ieri, tra i due, battute, strette di mano, abbracci e brindisi, in vista di una serie di impegni che li vedranno assieme in tutta la regione per la causa IdV.

PUBBLICATO 10/11/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4631  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3820  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3386  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4070  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4391  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto