NEWS Letto 2889  |    Stampa articolo

Il premio Padula cinema e mezzogiorno.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Anche quest'anno, del resto come accade dalla sua istituzione, al Premio letterario "Vincenzo Padula" saranno affrontati temi attuali ed importanti con figure di spicco. Il qualificato e vasto programma del premio intitolato al prete e scrittore acrese, è stato reso noto, ieri, dal presidente della Fondazione Padula, Cristofaro, e dall'assessore comunale alla cultura, Vigliaturo. Al centro dell'attenzione l'importanza della lettura, gli studenti, la questione meridionale ed il cinema. Il tutto al palazzo Falcone.
Si parte martedì 30 novembre con il cinema dei fratelli Vittorio e Paolo Taviani. Alle 9 proiezione di "Padre padrone" e successivi commenti, alle 16 presentazione del libro di Giuseppe Scaramuzzo, "Storia di gente comune; i soldati acresi nelle guerre del novecento", mercoledì 1 alle 9 proiezione del film "Good morning babilonia" ed alle 16 i Taviani e Pirandello e stralci del film "Kaos", giovedì 2 alle 10 la lectio magistralis di Rosario Villari ed alle 16 convegno sul tema "Il mezzogiorno; bilancio di una questione nazionale" con Gerardo Bianco, Giorgio Ruffolo, Giovanni Russo e Rosario Villari. Infine venerdì 3 alle 9 proiezione del film "La notte di San Lorenzo" a seguire gli studenti incontrano i fratelli Taviani, ed alle 16 dibattito su "Cultura, informazione e società" moderato da Monica Maggioni e con Vincenzo Cerami, Paolo Mieli, Giorgio Ruffolo e Rosario Villari, a seguire la consegna del premio; per la narrativa a Vincenzo Cerami, per la saggistica a Giorgio Ruffolo, per il giornalismo a Paolo Mieli e per la sezione internazionale "Vincenzo Talarico", attore e scrittore acrese, ai fratelli Taviani. Riconoscimenti speciali anche per il prof. Giuseppe Fiamma, scrittore, Florindo Rubettino, editore, e Giuseppe Scaramuzzo, docente e scrittore.
"Si tratta di un'edizione speciale, dice Cristofaro, un'occasione per riflettere su temi fondamentali e per coinvolgere gli studenti sottoposti a quattro giorni di studio nel perfetto connubio cinema-letteratura che in passato ha prodotto un interesse crescente degli studenti verso la lettura e. E' questo ilo nostro principale obiettivo."
Per Vigliaturo "il Premio Padula è il fiore all'occhiello della cultura locale, a cui tutti teniamo molto e per questo organizzato sebbene le ristrettezze economiche. Mi auguro possa coinvolgere anche i paesi limitrofi."
La giuria è formata da Walter Pedullà, Raffaele Nigro, Giovanni Russo e Santino Salerno. Nella giornata di venerdì è previsto l'annullo filatelico dedicato al premio a cura delle Poste.


PUBBLICATO 18/11/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4633  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3822  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3388  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4072  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4392  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto