NEWS Letto 4658  |    Stampa articolo

«Quella strada è pericolosa».

Piero Cirino
Foto © Acri In Rete
Spiegano che non è loro intenzione puntare il dito contro questa o quella amministrazione comunale e che non vogliono che la loro iniziativa si presti a strumentalizzazioni politiche, ma che qualcosa su quella strada bisogna assolutamente fare. Loro sono i residenti di via Alcide De Gasperi, una strada del centro che presenta evidenti pericoli per chi la percorrre in alcuni punti. E' stata già teatro di incidenti che, solo per un caso fortuito, non hanno lasciato sull'asfalto vittime. Solo un anno fa, per fare un esempio, un ragazzo a bordo di una moto, in uno scontro con un'auto ha perso la milza. Quindi, prima che accada l'irreparabile, occorre fare qualcosa, magari l'installazione di dossi che possano limitare la velocità dei veicoli, su una strada che alla velocità si presta. Per non parlare degli accessi in cui le condizioni di visibilità, per chi si immette sulla strada, sono pessime. E qualcosa i residenti hanno fatto, sottoscrivendo una petizione, inviata al sindaco Gino Trematerra, al responsabile del settore Opere Pubbliche del Comune, all'assessore comunale ai Lavori Pubblici e al Comando della Polizia Municipale.
Costoro “sollecitano l'intervento delle autorità interpellate per la soluzione di una problematica oltremodo urgente, ma di cui, a oggi, nessuno ha ritenuto opportuno interessarsi. E' ormai da tempo che su via De Gasperi – continua la lettera dei residenti – si verificano gravi incidenti automobilistici, spesso con feriti, e tanto per l'elevata velocità di percorrenza delle autovetture, giustappunto consentita dalla conformazione e dalle caratteristiche proprie della strada. E' una situazione non più tollerabile, stante l'alta densità abitativa del quartiere, punto nevralgico per la circolazione automobilistica cittadina”. I sottoscrittori della petizione chiedono quindi che i destinatari “si facciano carico, ciascuno per quanto di propria competenza, del problema, onde giungere a una sua rapida soluzione. In particolare - conclude il testo – per tutta l'estensione della via De Gasperi, si voglia predisporre l'installazione di dossi artificiali, così da limitare e neutralizzare, a tutela della pubblica incolumità, la grave e non più tollerabile situazione di pericolo”.


Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 08-12-2010.

PUBBLICATO 08/12/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4745  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3934  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3497  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 4187  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4504  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto