POLITICA Letto 4082  |    Stampa articolo

Trematerra verso Bruxelles.

Roberto Saporito
Foto © Acri In Rete
Domani dovrebbe essere la settimana decisiva. Per il senatore Gino Trematerra, sindaco dallo scorso mese di aprile, sono giorni cruciali. E i suoi continui viaggi Acri-Roma-Acri lo dimostrano. Martedì, al massimo mercoledì, il Senato discuterà il suo "caso", ovvero la ratifica al trattato dell'Unione europea che assegna all'Italia il 73esimo seggio. Che è appannaggio dell'Udc, ovvero di Trematera, appunto. Dopo il via libera della Camera dei Deputati, il provvedimento approda a palazzo Madama dove, a differenza di Montecitorio, regna l'incognita dopo le ultime evoluzioni politiche. Pdl e Lega puntano sull'on. Gargani mentre l'Udc dovrebbe incassare i voti di Fli, Pd, IdV e Api. Basteranno?
In città si aspetta con ansia il "verdetto" finale. Un risvolto positivo sarebbe rilevante anche per la cittadina silana che mai è stata rappresentata nel Parlamento Europeo e per la regione che avrebbe, così, due esponenti a Strasburgo. Alla Camera l'atto è passato grazie a 290 voti contro 251. L'emendamento tende a ripartire nuovamente i voti, inizialmente previsti per 72 seggi, per 73, quanti sono gli scranni assegnati all'Italia nell'emiciclo di Strasburgo. Gino Trematerra, è coordinatore regionale dell'Udc, è stato due volte senatore, (l'ultimo parlamentare acrese era stato un certo Francesco Spezzano negli anni '50) ed ha ricoperto il ruolo di assessore e consigliere regionale. E' stato anche responsabile organizzativo del partito ed è punto di riferimento di Casini in Calabria. Alle europee del 2009 ottenne 55231 preferenze nella circoscrizione Sud risultando il primo dei non eletti dopo De Mita che prese 56510 voti. In città tutti si chiedono se Trematerra, eletto sindaco con settemila voti, il 57%, lasci o meno la poltrona di primo cittadino nel caso occupasse lo scranno europeo. Ma di questo c'è tempo per decidere, per il momento la città si augura che, per la prima nella storia, un acrese doc diventi Europarlamentare.

PUBBLICATO 19/12/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4400  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3595  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3155  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3841  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4162  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto