COMUNICATO STAMPA Letto 3382  |    Stampa articolo

Conclusa l'ottava edizione di Assaporagionando.

Unsic - Acri
Foto © Acri In Rete
Si è conclusa con successo tra musica e degustazioni, ieri sera alla presenza dell’Assessore Regionale alla Agricoltura Michele Trematerra ed all’Assessore Comune di Acri Anna Vigliaturo, l’ottava edizione di Assaporagionando. Lo storico Palazzo Sanseverino-Falcone di Acri a fare da sfondo alla kermesse, caratterizzata dall’esposizione di numerose aziende e un vasto programma per standisti e visitatori.
Un lieve cambiamento di programma ha subìto la due giorni a causa delle abbondanti nevicate.
Infatti, la cerimonia (diventata ormai consuetudine) di consegna dei premi “Cultura di impresa” si è tenuta nella nuova sede provinciale dell’Unsic a Cosenza, anziché ad Acri. I riconoscimenti ogni anno vengono destinati a quelle figure del territorio calabrese che si distinguono in performance aziendale, ricerca, etica d’impresa, promozione, nel rispetto dell’ambiente, sicurezza e valorizzazione delle risorse umane.
Il premio “Cultura d’impresa” è stato attribuito a Pietro Molinaro, presidente di Co.Za.C., nonché di Coldiretti Calabria. Il riconoscimento per la “Cultura d’impresa per il sociale sicurezza” del 2010 è stato assegnato ad Antonio Reppucci, Prefetto di Cosenza. Infine, Il premio “Cultura d’impresa sociale comunicazione” è andato ad Attilio Sabato, giornalista e direttore di Ten (Teleuropa network) (ritirato dalla giornalista Valentina Palmieri).
Alla cerimonia di premiazione, moderata dal giornalista Piero Cirino, hanno preso parte, tra gli altri, Stefano Zirilli ed Enzo Zucco, rispettivamente amministratore e direttore del Coser Calabria ed Emilio Servolino, presidente dell’associazione nazionale “Assaporagionando”. In rappresentanza del Comune di Acri, ha partecipato Italo Mangano, assessore al Personale e all’urbanistica e, per la città ospitante, ha portato i suoi saluti il sindaco Salvatore Perugini.
Dunque, stasera si svolgeranno regolarmente l’esposizione e la degustazione ad Acri a partire dalle ore 16. Verranno offerti piatti caldi e freddi e la serata verrà allietata da musica dal vivo.
Assaporagionando, il salone mediterraneo delle eccellenze calabresi è un progetto, organizzato dal Consorzio Cesapi di concerto all’Unsic, inserito all’interno di un programma ancora più vasto teso, attraverso una serie di iniziative al rilancio dell’economia e della produttività locale. «L’intento – ha dichiarato il direttore organizzativo Carlo Franzisi – è quello di assaporare ma anche di ragionare sulle questioni che interessano il settore alimentare e dell’artigianato».

PUBBLICATO 22/12/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4400  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3595  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3155  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3841  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4162  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto