SPORT Letto 3725  |    Stampa articolo

FC Calcio Acri, arriva Provenzano, attaccante, ex Rende.

Marcello Gencarelli
Foto © Acri In Rete
E' un Acri campione d'inverno, che chiude cosi un 2010 più che positivo e si appresta ad iniziare un nuovo anno con la speranza e l'obiettivo di raggiungere la serie D. Una serie D che manca ad Acri dal 2002 e che oggi tutti desiderano ed inseguono. Tutti, ad iniziare dalla dirigenza, con a capo il vulcanico presidente Scaramuzzo (insieme ai co-presidenti Siciliano, Torchiaro Pavano e Nigro), per continuare con l'amministrazione comunale del sindaco Trematerra e all'intera città, con in testa ovviamente gli sportivi di sempre e la tifoseria organizzata della Gioventù Ribelle. Una stagione, quella in corso, in cui l'Acri oltre che sulle prodezze di gente come Paolo Gallo (capocannoniere del campionato), Domanico, Urso, e sulla bravura di uomini come De Luca, Perrelli, Deffo, Di Iuri, Chimento, De Rose (tanto per citare qualche nome, ndc), può puntare sull'apporto continuo e costante della tifoseria. Oltre ad essere tornato in casa il pubblico di un tempo, in trasferta, la squadra è sempre seguita da una nutrita rappresentanza. Roccella, Sersale, Rende, Montalto, Soverato, Scalea, la squadra ha sempre potuto contare sul sostegno della tifoseria.
Insomma, un ambiente che sembra ormai pronto e maturo per il salto di categoria. Merito certamente, oltre che della società e della squadra, anche di un tecnico, Angelo Andreoli, giunto in estate per prendere il posto del reggino Ciccio Ferraro e che ha subito conquistato la fiducia e la simpatia della piazza.
" Un girone di andata in cui siamo andati oltre ad ogni previsione - ha riferito il presidente Scaramuzzo - un ringraziamento particolare va al mister, ai ragazzi per il grande impegno, a tutti i dirigenti, alla amministrazione comunale, ai tifosi e sportivi tutti, agli sponsor".
Chiuso ora il girone di andata con 34 punti in classifica , uno in più del Montalto, frutto di undici vittorie, un pareggio (Roccella) e tre sconfitte (Montalto, Soverato, Scalea), alla ripresa del campionato, dopo la pausa di fine anno, l'undici rossonero sarà impegnato sul difficile campo dell'Isola Capo Rizzuto. Alla seconda, big match in casa contro il Montalto.
Infatti, in questo girone di ritorno, l'Acri affronterà le dirette concorrenti (Montalto, Scalea, Soverato, Roccella) proprio sul manto del "Città di Acri - Pasquale Castrovillari". Per una squadra, in casa a punteggio pieno, potrebbe essere da non sottovalutare.
Per quanto riguarda il calcio mercato, a conferma delle intenzioni della società nel voler rafforzare l'organico, arriva l'ingaggio dell'attaccante ex Rende Marcello Provenzano.

PUBBLICATO 27/12/2010

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 4400  
Incontro di fine anno con il sindaco Trematerra.
E' un Gino Trematerra, gasato, soddisfatto ed orgoglioso, quello che si presenta ad Acri Tv (l’intervista andrà in onda stasera alle 21,30 e domani in replica alle 14, ma sarà visibile anche sul sit ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3596  
Ospedale a rischio.
Le frasi pronunciate in conferenza stampa, sul futuro degli ospedali di montagna, dal presidente della giunta regionale Giuseppe Scopelliti due giorni fa rappresentano per la comunità acrese un'aute ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 3155  
Tempo di bilanci per il PDL di Acri.
Siamo ormai giunti alla fine di quest'anno, il 2010, ed anche il PdL locale tira le somme di quanto realizzato. Soddisfatti i vertici del partito per quanto realizzato finora.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3841  
Comunita’ montana destra crati. Approvato il bilancio, salvi gli stipendi.
Finalmente, esclamo i dipendenti. Solo loro, però, perché la seduta di ieri, dopo vari rinvii, era stata convocata apposta per discutere dell'importante documento senza l'approvazione del quale eran ...
Leggi tutto

RELIGIONE  |  LETTO 4162  
Il giorno del coraggio.
Attorno a noi tanta apparente dolcezza, tanto facile sentimento, emozioni anche belle ma tanto pervasive quanto superficiali: in realtà la festa del Natale è cristianamente "dura" perché tocca, per ...
Leggi tutto