LETTERA Letto 2835  |    Stampa articolo

PD: arsenico e vecchie logiche

Massimo Conocchia
Foto © Acri In Rete
Sono lieto di apprendere che il PD di Acri risulterebbe vivo e vitale. Nella querelle attuale, però, c'era un riferimento preciso ed un'attribuzione di responsabilità altrettanto circostanziata, che avrebbe richiesto, da chi chiamato in causa, il coraggio di una risposta diretta.
Non me ne vorrà, pertanto, l'attuale segretario del PD se, in questa mia replica, non lo prenderò in considerazione, rivolgendomi direttamente a chi, almeno in questa occasione, si è posto dietro di lui, animandogli la penna.
La posizione del sottoscritto è tale da potergli permettere di dire e scrivere quanto pensa, non avendo né referenti né padroni; tantomeno deve soggiacenza a chicchessia. Spero che il mio eroico interlocutore possa un giorno dire altrettanto di sé stesso.
Anzitutto, intendo ringraziare chi ha elaborato la replicain quanto, se serviva una prova a sostegno della sua acredine nei confronti della precedente Amministrazione, con la risposta apparsa sui giornali in data 30 ottobre, l'ha fornita. Mentre oggi praticamente nessuno mette in discussione quanto fatto sul piano amministrativo nel quinquennio passato, lui continua nella sua ossessione convulsiva: distruggere l'ex sindaco e con esso quanto realizzato. Bisogna, però, che si metta d'accordo anzitutto con sé stesso: poco tempo fa il PD è uscito con un comunicato in cui celebrava la passata amministrazione e gli straordinari risultati raggiunti. Quando si dice la coerenza!
Quanto ai risultati elettorali, anche lì il mio riferimento è preciso: alle regionali Alleanza per la Calabria, allora stabilmente nel centro-sinistra, ha superato ampiamente il PD. Trattandosi di aritmetica, non ho dubbi che anche il mio interlocutore possa addivenire alla stessa conclusione.
Quanto al ruolo negativo giocato dal PD durante la precedente Amministrazione, le ho fornito, anche in questo caso, esempi concreti e precisi di fronte ai quali ha glissato. E' un fatto - supportato da testimonianze dirette e da lei stesso ammesso più volte - che, senza coinvolgere gli alti dirigenti di allora, anzi a loro insaputa, lei abbia partecipato (e ne da ulteriore conferma nella sua replica) a riunioni segrete con esponenti dell'allora opposizione; qual'era l'obiettivo? far cadere l'amministrazione comunale diretta dal PD? Lei ha agito in forma segreta e personale: a che scopo? Gli antesignani esperimenti di dialogo col terzo polo sarebbero dovuti avvenire, se trasparenti, alla luce del sole e previa discussione nel partito, cosa che lei si è guardato bene dal fare.
Tengo a ribadire che le mie critiche sono dirette a chi con un mazzo di tessere, stile vecchia DC, intende gestire quello che dovrebbe essere il nuovo e questo, francamente, è inaccettabile.
Una domanda cattiva: le sue "sparate" sono state discusse con tutta la dirigenza del PD o, anche in questo caso, ha preferito agire in proprio?
Ci sarebbe tant'altro da dire, a cominciare dalla concezione che ciascuno di noi ha dell'etica e della morale nella vita politica ma questo sarà sicuramente oggetto della prossima puntata. Sono convinto che lei saprà continuare a fornirmi ottimi spunti e non finirò mai di ringraziarla per questo.

PUBBLICATO 02/11/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 2773  
PIP Gastia saranno assegnate le aree ancora libere
Le aree ancora libere del Pip (Piano Insediamento Produttivo) Gastia saranno assegnate in diritto di superficie per la durata di 99 anni alle imprese artigianali, industriali e commerciali, di trasf ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 6277  
Due noti avvocati acresi alla ribalta nazionale per il caso Finmeccanica-Enav
Due noti avvocati di origine acrese, sono in questi giorni alla ribalta del panorama nazionale, si tratta degli avvocati Mario Murano e Natale Perri che difendendo l'imprenditore Tommaso di Lernia n ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3240  
Intitolazione Aula Giudice di Pace di Acri a Santo Cosentino
Il girono 26.11.2011 in Acri presso il Palazzo Falcone Sanseverino si terrà il convegno organizzato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Cosenza dal titolo "L'Assicurazione della Responsabili ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3100  
Rito della promessa di vita evangelica
In un luminoso pomeriggio autunnale, nella piccola chiesa della SS. Addolorata adiacente alla Basilica del Beato Angelo, durante il triduo in Onore di Santa Elisabetta d'Ungheria, patrona del Terz ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3252  
Morta la donna rapinata
Non ce l’ha fatta Maria Cofone, la donna di 83 anni che aveva subito lo scorso 12 novembre un tentativo di rapina nella propria abitazione. Viveva da sola, essendo rimasta vedova da qualche ...
Leggi tutto