SPORT Letto 2618  |    Stampa articolo

Ferraro protegge l’Acri

Marcello Gencarelli
Foto © Acri In Rete
E' un Acri proiettato sul prossimo impegno in casa del Nuvla San Felice. Dopo il pari di domenica scorsa sul campo del Palazzolo, l'undici di Ciccio Ferraro, viaggia verso la Campania e si prepara al prossimo impegno in trasferta. Tra i sicuri assenti il portiere Pietro Mauro, reduce dell'espulsione di domenica e che sarà pertanto squalificato. Tra i pali quindi il giovane Turco, giunto da qualche settimana e che ha già debuttato con i rossoneri nel corso della partita col Palazzolo.
Quella in corso, è comunque una stagione non certo fortunata per i portieri silani. Prima l'infortunio del giovane Di Iuri, sul quale la dirigenza ed il tecnico puntavano molto, poi quello di calarco, ora l'espulsione di Mauro. Intanto in queste ore la società è alla ricerca di un portiere, anche se per domenica sembra ormai certo l'impiego del giovane Turco, mentre in panchina dovrebbe andare il portiere della juniores Palumbo.
Oggi pomeriggio la squadra terrà un'amichevole con la Luzzese a Cosenza, sul sintetico della Popil Bianco.
Ma su quello che è stato il pari di domenica scorsa, subito proprio al 93', mister Ferraro affronta l'argomento con estrema tranquillità.
"Una buona partita quella disputata domenica a Palazzolo. Non voglio essere presuntuoso - ha affermato il trainer - ma se avessimo vinto non avremo rubato nulla".
Un pari che ha consentito all'Acri di confermare la propria forza. La forza di una matricola partita per una salvezza tranquilla che sino ad ora è riuscita ad andare oltre ogni pronostico mettendo sotto una serie di squadre date per candidate ad un campionato di vertice. Per molti addetti ai lavori però, "l'Acri rappresenta una buona squadra ma è destinata a cedere".
"Mi chiede se mi da fastidio ciò che affermano gli altri? - risponde cosi ad una nostra domanda Ferraro - No, assolutamente. Sappiamo bene quali sono i nostri obiettivi, Siamo partiti per salvarci e molti di noi, me compreso in veste di allenatore, siamo alla prima esperienza in d. L'Acri deve continuare cosi come sta facendo e fare al più presto i punti per la salvezza".


Fonte: "Il Quotidiano della Calabria" del 3-11-2011.

PUBBLICATO 03/11/2011

© Riproduzione Riservata  E' vietata la riproduzione, la traduzione, l'adattamento totale o parziale di questo giornale, dei suoi articoli o di sue foto (© Acri In Rete) presenti in esso.

Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 2779  
PIP Gastia saranno assegnate le aree ancora libere
Le aree ancora libere del Pip (Piano Insediamento Produttivo) Gastia saranno assegnate in diritto di superficie per la durata di 99 anni alle imprese artigianali, industriali e commerciali, di trasf ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 6279  
Due noti avvocati acresi alla ribalta nazionale per il caso Finmeccanica-Enav
Due noti avvocati di origine acrese, sono in questi giorni alla ribalta del panorama nazionale, si tratta degli avvocati Mario Murano e Natale Perri che difendendo l'imprenditore Tommaso di Lernia n ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3240  
Intitolazione Aula Giudice di Pace di Acri a Santo Cosentino
Il girono 26.11.2011 in Acri presso il Palazzo Falcone Sanseverino si terrà il convegno organizzato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Cosenza dal titolo "L'Assicurazione della Responsabili ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3101  
Rito della promessa di vita evangelica
In un luminoso pomeriggio autunnale, nella piccola chiesa della SS. Addolorata adiacente alla Basilica del Beato Angelo, durante il triduo in Onore di Santa Elisabetta d'Ungheria, patrona del Terz ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3253  
Morta la donna rapinata
Non ce l’ha fatta Maria Cofone, la donna di 83 anni che aveva subito lo scorso 12 novembre un tentativo di rapina nella propria abitazione. Viveva da sola, essendo rimasta vedova da qualche ...
Leggi tutto